15 Feb 2023

LA PSICOLOGIA ONLINE È LA NUOVA FRONTIERA DEL WELFARE AZIENDALE: IL CASO ANGELINI

LA PSICOLOGIA ONLINE È LA NUOVA FRONTIERA DEL WELFARE AZIENDALE: IL CASO ANGELINI

La salute mentale, si sta sempre più distaccando dall’argomento meramente professionale, ed è ormai entrata negli uffici e nelle case. Un’azienda che ha concepito l’idea dei consulti psicologici digitali per i propri dipendenti è la Angelini Holding.

La psicologia come strumento per favorire il welfare aziendale

Il servizio di psicologia in azienda non è certo una novità, già si parlava di terapia sul luogo di lavoro dopo la legge di Stabilità del 2016, con l’introduzione dei voucher dedicati al benessere dei dipendenti (tra cui quelli per l’assistenza sanitaria e psicologica), e negli anni successivi con l’adozione di sportelli interni alle aziende per dare la possibilità ai dipendenti e collaboratori di trovare supporto per superare i problemi sul luogo di lavoro e migliorare il rapporto con capi e colleghi.

Ma cos’è cambiato dopo l’avvento del Covid-19?

La pandemia ha però dato una spinta ancora più forte alla tendenza. Le aziende si sono rese conto che la serenità è parte essenziale della produttività, e il welfare psicologico ha quindi allargato il suo campo d’azione. Offrire oggi supporto psicologico significa quindi dare la possibilità ai dipendenti di stare bene non solo a livello professionale, ma soprattutto personale e familiare, nella convinzione che la salute mentale è fondamentale e abbraccia tutte le sfere della vita. La psicologia sul luogo di lavoro non ha quindi più solo un ruolo di coach o formatore, ma si occupa delle persone per supportarne il benessere individuale completo, per migliorare la vita dei singoli e, di conseguenza, l’armonia sul posto di lavoro e il benessere collettivo e sociale.

“#Angelini4you”

La Angelini Holding, un gruppo multinazionale italiano attivo in diversi settori, ha creato un servizio di supporto psicologico per i propri dipendenti chiamato “#Angelini4you”. Questa piattaforma digitale offre ai dipendenti la possibilità di accedere a video-consulti con psicologi in diverse lingue in modo gratuito e riservato. Questa iniziativa fa parte di un’evoluzione generale che vede l’attenzione alla salute mentale estendersi non solo al lavoro, ma anche alla vita privata dei dipendenti. L’idea è che il benessere individuale completo sia essenziale per la produttività, l’armonia sul posto di lavoro e il benessere collettivo e sociale. Il servizio offerto da Angelini Holding è disponibile per tutti i 5.700 dipendenti del gruppo, in tutto il mondo, e può essere utilizzato per gestire tutti gli aspetti della vita.
Angelini Holding conferma in qualche modo la diffusione del supporto psicologico in atto sin dai primi mesi di Covid nel 2020. “Abbiamo voluto rinnovare l’impegno a favore dei dipendenti, potenziando il servizio di supporto psicologico, attivato in occasione dell’emergenza Covid-19, che ora è disponibile per tutti i collaboratori del Gruppo”, ha confermato Marco Morbidelli, Group Chief HR & Organization Officer di Angelini Holding. “È un impegno che va oltre la gestione degli effetti causati dalla pandemia sulle persone. Il servizio, infatti, è destinato a diventare uno strumento di welfare permanente per tutta la nostra comunità. La nostra convinzione è che un confronto professionale con psicologi e psicoterapeuti possa essere importante per il benessere psicologico e per affrontare sfide, momenti e difficoltà della vita lavorativa e privata”.