20 Mar 2018

IL PROCESSO DECISIONALE: CARATTERISTICHE E PROBLEMATICHE

IL PROCESSO DECISIONALE: CARATTERISTICHE E PROBLEMATICHE

Il processo decisionale può essere definito sinteticamente come l’atto di scegliere tra due o più linee di azione.

Nel più ampio processo di risoluzione dei problemi, il processo decisionale implica la scelta tra le possibili soluzioni a un problema. Le decisioni possono essere prese attraverso un processo intuitivo o ragionato o una combinazione dei due.

L’intuizione implica dei processi impliciti per percorrere possibili linee d’azione. L’intuizione è in realtà una combinazione di esperienze passate e valori personali. L’intuito riflette il proprio apprendimento sulla vita. Tuttavia, non sempre si basa sulla realtà, ma solo sulle proprie percezioni, molte delle quali potrebbero aver avuto inizio nell’infanzia e, di conseguenza, potrebbero non essere molto mature.

Il ragionamento, invece, solitamente si basa su fatti e numeri, ovvero dati certi, per prendere decisioni.

Il ragionamento ha le sue radici nel qui-e-ora, e nei fatti. Tuttavia, può ignorare gli aspetti emotivi della decisione e, in particolare, i problemi del passato che possono influire sul modo in cui la decisione viene implementata.

L’intuizione è un mezzo perfettamente accettabile per prendere una decisione, anche se è generalmente più appropriato quando la decisione è di natura semplice o deve essere fatta rapidamente.

Le decisioni più complicate tendono a richiedere un approccio più formale e strutturato, che di solito implica sia l’intuizione che il ragionamento. È importante diffidare delle reazioni impulsive a una situazione, applicando, invece, sia la ragione che l’intuizione

Le decisioni devono essere in grado di essere implementate, a livello personale o organizzativo. Pertanto, è necessario essere impegnati a prendere la decisione personalmente ed essere in grado di convincere gli altri dei suoi meriti.

Un processo decisionale efficace, quindi, implica il possedere le giuste capacità per poter prendere tali decisioni.

Vi sono una serie di problemi che possono impedire un processo decisionale efficace. Questi includono:

1. Non avere abbastanza informazioni: se non si dispone di informazioni sufficienti, può sembrare che si stia prendendo una decisione senza alcuna base.

2. Troppe informazioni: il problema opposto, ma in cui si incorre sorprendentemente spesso: avendo tante informazioni contrastanti rende impossibile distinguere le informazioni utili da quelle inutili.

Questo problema è chiamato paralisi dell’analisi, ed è anche usato come tattica per ritardare il processo decisionale organizzativo, con le persone coinvolte che richiedono sempre più informazioni prima che possano decidere.

3. Troppe persone: prendere decisioni in commissione è difficile. Ognuno ha le proprie opinioni e i propri valori e anche se è importante sapere quali sono queste opinioni e perché e come possono essere utili, potrebbe essere essenziale che una persona si assuma la responsabilità di prendere una decisione. A volte, qualsiasi decisione è meglio di niente.

4. Interessi secondari derivanti da determinate scelte: spesso questi non sono espressi apertamente, ma possono essere un blocco cruciale. Poiché non sono espressi apertamente, è difficile identificarli chiaramente, e quindi affrontarli, ma a volte può essere possibile farlo esplorandoli con qualcuno al di fuori del processo, ma in una posizione simile.

5. Paura di sbagliare: le persone sono spesso molto attaccate allo status quo. Le decisioni tendono a implicare la prospettiva del cambiamento, che molte persone trovano difficile.

6. Nessun legame emotivo: volte è difficile prendere una decisione perché semplicemente non si è interessati ad esso in un modo o nell’altro. In questo caso, un processo decisionale strutturato può spesso aiutare identificando alcuni pro e contro di molte azioni. Conoscendo le azioni, ci si interessa ad esse e si può quindi instaurare un legame emotivo con ogni parte del problema.

Sono state sviluppate diverse tecniche di decision making, che vanno dalle semplici regole empiriche a procedure estremamente complesse. Il metodo utilizzato dipende dalla natura della decisione da prendere e dalla sua complessità.

In ambito aziendale è importantissimo sviluppare la capacità di prendere decisioni, in quanto saper prendere decisioni oculate è sinonimo di saper risolvere dei problemi, una capacità altrettanto importante sul luogo di lavoro.

Psyche at Work si occupa di fornire alle aziende strategie efficaci e innovative, volte a favorire un clima di benessere aziendale a tutto tondo.

Per informazioni, chiarimenti e appuntamenti potete contattare la segreteria organizzativa scrivendo a info@psycheatwork.com o chiamando il numero verde 800.301657.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.