29 Gen 2020

POTENZIARE IL TEAM: IL TEAM CANVAS

POTENZIARE IL TEAM: IL TEAM CANVAS

“Con il talento si vincono le partite, ma è con il lavoro di squadra e l’intelligenza che si vincono i campionati” (Michael Jordan)

Tanti anni di osservazione e di consulenza di piccoli team hanno portato a capire che non è la mancanza di conoscenza a rendere così efficace il lavoro di squadra. Sono le domande difficili che non vengono poste al momento giusto.

Per questo motivo è stato creato il Team Canvas come riflesso delle tante esperienze con team e aziende incentrate sul lavoro di squadra.

Il Team Canvas è un Business Model Canvas per il lavoro di squadra. È uno strumento gratuito per leader, facilitatori e consulenti per organizzare riunioni di allineamento dei team e portare i membri sulla stessa pagina, risolvere i conflitti e costruire cultura produttiva, velocemente.

Come leader o facilitatore, è importante vivere momenti in cui bisogna riunire i membri del team, chiarire i loro obiettivi, capire le loro motivazioni e aiutarli a essere più allineati e produttivi.

Obiettivo

Il Team Canvas è un framework strategico che aiuta i membri del team a dare il via ai progetti e allinearli ad una visione comune. Sulla base della nostra esperienza con startup e gruppi creativi, il Team Cnvas è stato creato per avviare senza problemi progetti collettivi, consentire alle persone di conoscersi a vicenda e accumulare abbastanza slancio per iniziare.

Team Canvas funziona meglio con i seguenti punti di contatto:

  • creare una squadra;
  • dare il via a un progetto;
  • dare il benvenuto al nuovo membro del team (ad esempio un libero professionista che si unisce al team);
  • riunione di allineamento di base del team.

Esempio: Team Canvas

team-canvas-example

 

Esecuzione della sessione

  • Introduci il canvas del team come strumento per allineare i membri del team e migliorare la comprensione degli obiettivi, dei ruoli e dei valori del tuo team.
  • Passa attraverso ogni passaggio con il team, assicurandoti di porre le domande per ogni segmento. Incoraggia le persone a scrivere le loro risposte su stickies e a parlarne con il team. Ci sono campi su cui tutte le squadre devono essere d’accordo: 1.Persone e ruoli; 2. Obiettivi; 4. Scopo; 5. Valori; 9. Regole e cultura. Il resto dei campi può essere riempito individualmente, senza particolare necessità di essere concordato.

Partecipanti:

Gruppi fino a 15 membri

Facilitazione:
capo squadra o membro della squadra

Materiali:

  • Team Canvas ricreato su una lavagna o su un pezzo di carta abbastanza grande (ad esempio carta per lavagna a fogli mobili o A0 / A1);
  • Blocchi di bigliettini, uno per ogni partecipante, di diversi colori;
  • Sharpies o penne per scrivere su sticky (usa penne abbastanza spesse in modo che tutti possano vedere la scritta);
  • Un dispositivo con una funzione timer.

Il ruolo del facilitatore

  • Supporta il processo creativo di ogni persona nel gruppo (ascoltando profondamente e con apprezzamento ogni contributo);
  • Ascolta profondamente e crea uno spazio in cui ogni partecipante può essere ascoltato profondamente;
  • Fornisce empatia, rispetto e supporto per il contributo di ciascun partecipante;
  • Valorizza il contributo di ciascun partecipante.

Regole del Team Canvas

  • Il gruppo ha meno di 15 persone.
  • Il gruppo ascolta attivamente e attentamente.
  • Ognuno ha spazio per essere ascoltato profondamente.
  • Il gruppo disegna ogni elemento della mappa mentale con consenso dopo discussioni approfondite.

Le aree del Team Canvas

        1.Persone e Ruoli [5 minuti]

Chiedere alle persone di mettere i loro nomi su adesivi, così come i loro ruoli. Se una persona ha più ruoli, usa post-it separati.

Domande:

  • Quali sono i nostri nomi?
  • Quali sono i ruoli che abbiamo nel team?
  • Qual è il nome della nostra squadra?

    2.Obiettivi comuni [10 minuti]

Chiedere al team di concordare obiettivi comuni.

Domande:

  • Cosa vogliamo davvero come gruppo? Qual è il nostro obiettivo chiave che è fattibile, misurabile e limitato nel tempo?

    3.Obiettivi personali [5 minuti]

Chiedere ai membri del team i loro obiettivi individuali che hanno per il progetto.

Domanda:

Quali sono i nostri obiettivi personali individuali per questo progetto?

          4.Scopo [10 minuti]

Chiedere al team di andare un passo oltre il loro obiettivo comune e chiedere loro perché fanno quello che fanno.

Domande:

  • Perché stiamo facendo quello che stiamo facendo in primo luogo?
  • C’è qualcosa di più importante, che ci fa perseguire il nostro obiettivo comune?

    5.Valori [10 minuti]

Chiedere al team quali sono i valori fondamentali – i principi più importanti – che vogliono condividere all’interno del team. La squadra deve essere d’accordo sui valori, in modo che tutti accettino il set finale.

Domande:

  • Che cosa rappresentiamo?
  • Quali sono i principi guida?
  • Quali sono i nostri valori comuni che devono essere al centro del nostro team?

    6.Punti di forza e beni [15 minuti]

Chiedere al team di condividere le competenze chiave (sia abilità che soft skills) e le risorse disponibili all’interno del team. Incoraggiare le persone a condividere qualcosa su se stessi, oltre a notare le qualità importanti che vedono nei loro compagni di squadra.

Domande:

  • Quali sono le competenze che abbiamo nel team che ci aiuteranno a raggiungere i nostri obiettivi?
  • Quali sono le competenze interpersonali/soft che abbiamo?
  • In cosa siamo bravi, individualmente e come squadra?

    7.Punti di debolezza e aree di sviluppo [15 minuti]

Chiedere al team di condividere le debolezze chiave e le aree di miglioramento che vedono in se stessi, così come gli ostacoli che affrontano come una squadra. Segnalare ciò che le persone possono trovare in se stesse, piuttosto che discutere sulle loro debolezze.

Domande:

  • Quali sono le debolezze che abbiamo, individualmente e come squadra?
  • Cosa dovrebbero sapere di noi i nostri compagni di squadra?
  • Quali sono gli ostacoli che vediamo davanti a noi e che rischiamo di affrontare?

    8.Esigenze e aspettative [10 minuti]

Chiedere al team di esprimere le proprie esigenze per avere successo. Pensate a questo come un seguito alle due sezioni precedenti: una volta che i membri del team hanno espresso i loro punti di forza e di debolezza, dovrebbero essere in grado di esprimere le esigenze che hanno per amplificare i punti di forza ed essere al meglio nonostante le debolezze.

Domande:

  • Di cosa ha bisogno ogni membro del team per avere successo?
  • In che modo il team può aiutare ogni membro con le proprie esigenze?

    9. Regole e attività [10 minuti]

Chiedere al team di concordare regole e attività comuni. Pensate a questo come al risultato delle sezioni precedenti: un insieme concreto di regole e attività che vogliono attuare.

Domande:

  • Quali sono le regole che vogliamo introdurre dopo aver fatto questa sessione?
  • Come comunichiamo tra noi e come ci manteniamo tutti aggiornati?
  • Come prendiamo le decisioni?
  • Come eseguiamo e valutiamo ciò che facciamo?

10. Conclusione [5 minuti]

Quando si chiude il workshop di The Team Canvas, bisogna chiedere ai membri del team di raccontare ciò che di più importante è stato acquisito durante il lavoro.

Si consiglia di ripetere la sessione di lavoro di gruppo su ogni nuovo membro che si unisce al team.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.