08 Gen 2020

Il Multitasking a Lavoro

Il Multitasking a Lavoro

Con il termine multitasking, in informatica, si intende la capacità di un software che permette di eseguire più programmi contemporaneamente. Il multitasking umano (human multitasking) è l’attività di un individuo di svolgere e gestire più attività nello stesso momento. Telefonare mentre si scrive un’email, mandare un messaggio mentre si guida, lavorare mentre si ascolta della musica, preparare la presentazione per la prossima riunione con un occhio al messaggio appena ricevuto su WhatsApp, eccetera.

Lo psicologo Guy Winch, a proposito del multitasking esprime il concetto in maniera molto efficace, portando l’esempio di un diagramma a torta: qualunque sia il compito che una persona svolge, occuperà la maggior parte della torta, lasciando poco spazio per altre attività, a meno che si tratti di movimenti automatici, come masticare un chewing-gum o camminare.multi

Mentre per alcuni il multitasking è un segnale di efficienza, sempre più ricerche scientifiche dimostrano che il multitasking può essere dannoso per la concentrazione e conduce ad un netto peggioramento della qualità con cui portiamo a termine i nostri compiti.

Sembra infatti che sviluppare la capacità di avere un’attenzione ampia e divisa su più fronti limiti la capacità di affinare l’attenzione di tipo selettivo. Più nello specifico, il multitasking comporta problemi di attenzione e di accuratezza nel caso i compiti facciano capo a funzioni simili, mentre, in caso contrario, svolgere più compiti nello stesso momento può rappresentare un vantaggio.

Molte volte si pensa che chi è capace di dilettarsi in più cose nello stesso tempo è più intelligente e capace: assolutamente no! La concentrazione è essenziale che sia sempre incentrata su un solo compito per poter ottenere degli ottimi risultati. È importante capire che nel lavoro è fondamentale essere abile in più cose, ma è anche cruciale concentrarsi su ognuna singolarmente, per farle bene.

Secondo diversi studi, i lavoratori che sfruttano il mutitasking durante il lavoro, risultano svolgere le loro mansioni in maniera peggiore. Il motivo è stato ricondotto alle troppe distrazioni. È stato dimostrato come il multitasking comporta una perdita di produttività individuale giornaliera di oltre due ore, a livello aziendale del 40 per cento.

Oggi il multitasking è diventato la norma. Ma come abbiamo visto, in realtà, il multitasking non è sempre l’approccio migliore per ottenere buoni risultati nelle varie cose da fare: spesso è meglio concentrarsi su una cosa alla volta.

Di seguito, sono elencati i vantaggi nell’eliminare il multitasking e nel focalizzarsi su una cosa alla volta, che aiuteranno a migliorare il lavoro e a vivere meglio.

I vantaggi del single-task focus

  1. Il cervello è biologicamente strutturato per pensare a una cosa alla volta: lavorare contro il processo naturale del nostro cervello non è l’ideale per la produttività;
  2. Aumenta la produttività;
  3. Diminuisce la procrastinazione: con il multitasking, in realtà, procrastiniamo e rimandiamo sempre le cose che ci piacciono meno;
  4. Migliora la gestione del tempo e delle deadline: concentrando la nostra attenzione a una singola attività alla volta completeremo i nostri obiettivi più in fretta;
  5. Migliora l’attenzione: dare tutta la nostra attenzione a un compito aiuta a concentrarci, migliorarci e goderci quello che stiamo facendo;
  6. Diminuisce lo stress: tutti i vantaggi espressi precedentemente aiutano a ridurre i livelli di stress a lavoro.

In conclusione, riducendo o eliminando il multitasking riusciamo a goderci meglio la nostra vita. Quante volte prendiamo il telefono per controllare le mail e i social media mentre facciamo colazione, pranzo o cena? In questo modo non notiamo neanche quello che stiamo mangiando o le persone intorno a noi perché siamo troppo presi con le cose da fare per essere multitasking.

Così facendo ci perdiamo tutto il bello di ciò che ci circonda. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.